Concerto del Duo Ghigi – Rossetti

0

Presso la Consiliare di San Mango d’Aquino

Calabria Contatto è un’Associazione no-profit. Ogni giorno selezioniamo le migliori news e le proponiamo ai nostri lettori in forma totalmente gratuita. Le nostre pagine sono una vetrina a disposizione di chiunque voglia promuovere la cultura, la storia, le tradizioni e le eccellenze di questa splendida ma sottovalutata regione. È un lavoro quotidiano che svolgiamo con passione e dedizione da diversi anni. Se pensi che tutto questo sia utile, se credi che la Calabria abbia bisogno di esser valorizzata, riconosciuta ed apprezzata, aiutaci sostenendo il nostro progetto. Un piccolo contributo manterrà gratuito il nostro sito web e darà voce alla Calabria.


Sabato 19 febbraio presso la sala consiliare di San Mango d’Aquino avrà luogo con inizio alle ore 18,30 un concerto del Duo Katia Ghigi, violino Michele Rossetti, pianoforte.
La manifestazione, promossa da AMA Calabria con la collaborazione della locale Amministrazione e Associazione Amici della Musica, è realizzata con il sostegno del Ministero della Cultura. Katia Ghigi, dopo gli studi classici, ha conseguito il Diploma di Violino con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Perugia.

Si è perfezionata alla “Scuola di Musica di Fiesole” con il celebre “Trio di Trieste”, M. Skampa, P. Farulli, R. Michelucci con il G.Prencipe . Ha fatto parte per due anni dell’Orchestra Giovanile Italiana, ricoprendo il ruolo di “prima parte”, collaborando così con grandissimi musicisti come Riccardo Muti, Salvatore Accardo, C. M.Giulini, G.G. Rath, M. Tipo, M.Campanella . Si è inoltre perfezionata con i Maestri P.Vernikov , I. Grubert ed il M° Felice Cusano. Ha iniziato giovanissima l’attività concertistica, esibendosi in qualità di solista e in formazioni da camera per i più prestigiosi festival e istituzioni musicali nazionali e internazionali. Ha partecipato a numerose tourneès in Francia, Spagna, Svizzera, Grecia, ex Iugoslavia, Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca; Egitto, Turchia, Libano, Ungheria, Giappone, Austria, Brasile. Ha suonato, sempre  in qualità di “ prima parte” e solista con numerose orchestre da camera e sinfoniche, maturando così significative esperienze dovute alla collaborazione con celebri musicisti come:  Felix Ajo, Pina Carmirelli, Rocco Filippini, Franco Petracchi, Marco Rizzi, Thomas Indermule; Claudio Brizi, Werner Hink (primo Violino dei Wiener Philarmoniker); Keiko Toyama, Enrico Dindo, Sascha Gavrilov, Pierre Amojal, Wolfgang Meyer, Milan Turkovic, Fabrizio Meloni, Stefan Milenkovic, Bruno Canino, Federico Mondelci, Roland Dyens; Massimo Quarta, Francesco Manara, Sonig Tchakerian, Mario Brunello, Victoria Mullova. Ha inciso numerosi CD per le case discografiche: Dynamic; Quadrivium, Bongiovanni, Camerata Tokyo (alcuni dei quali recensiti con il massimo del punteggio artistico dalla rivista Amadeus), Tactus e Capstone Records (U.S.A.) Suona un violino Eugenio Degani del 1895.

Michele Rossetti si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, sotto la guida del M° Piero Rattalino, studiando in seguito con il M° Paolo Bordoni. Risultato vincitore in vari concorsi pianistici e di musica da camera nazionali ed internazionali svolge attività concertistica sia come solista che in formazioni cameristiche in Italia e all’estero ottenendo ovunque successo di pubblico e di critica. Ha effettuato registrazioni per la RAI ed ha curato per l’etichetta discografica Quadrivium le opere di autori minori italiani dell’Ottocento.

Per l’etichetta discografica Hyperprism ha inciso in duo con i Maestri Ciro Scarponi, Mario Ancillotti, Lorenzo Lucca, Guido Arbonelli e Roberto Fabbriciani. All’attività concertistica affianca quella didattica tenendo regolarmente Corsi di Alto Perfezionamento Internazionali di Norcia (TR), Summer Piano Academy – Poros (GR), Tirana music festival, Gubbio ecc.. Per il Gubbio Summer Festival ha collaborato suonando in duo con Mario Caroli e Bruno Canino. Ha curato per la Nuova Carisch -Warner Bros.- l’antologia pianistica “Conoscere Suonando” viaggio d’autore tra le forme per pianoforte. Di particolare interesse il programma “Ragione e sentimento” che prevede l’interpretazione della Sonata in sol maggiore BWV 1021 di Johann Sebastian Bach, della Sonata in mi minore Kv 301 di Wolfgang Amadeus Mozart, della Sonatina in re maggiore op. 137 n.1 di Franz Schubert, dello Scherzo in do minore per la Sonata F.A.E. di Johannes Brahms, del Vocalise di Sergej Vasil’evič Rachmaninov e delle Danze popolari di Béla Bartók.

Condividi.

Autore

I commenti sono chiusi.