Mare calmo

0

La suggestione dell'appartenenza tra verità e aderenze epidermiche.

Navighiamo insieme a Doris Bellomusto nel suo " mare calmo".

Chi sono io

Io sono i libri che ho letto;
la musica che ascolto;
i fiori e le piante che curo e nutro; gli studenti che perdutamente amo.
Sono i pomeriggi in campagna con mia nonna;
le galline che beccavano le mie caviglie;
le canzoni che ho cantato a squarciagola da ragazza;
i sogni inespressi;
le cose che scrivo.
Sono la casa che abito;
le persone che amo;
i vestiti che indosso;
la terra che calpesto a cuore scalzo.
Io sono tante cose, sono quieta, eppure corro, percorro strade e sentieri e danzo.

Ma non indosso scarpe, ho paura delle scarpe incantate, quelle che ti inchiodano alla danza e ti costringono ad amputare i piedi per sciogliere l’incantesimo. Preferisco ballare a piedi nudi, indossando sole e prendisole. Mi voglio affidare ai miei piedi, ai miei occhi, alla mia pelle. So di essere la somma dei miei giorni e di tutte le tesi e antitesi che so contenere. So di essere sole e prendisole, ombra, bosco, rosa. Ma so anche di essere niente o poco più.
Oggi, per esempio, sono aria ferma e trasparente.

Dove trovo casa

Assomiglio a tutti i posti che mi appartengono, rubo pezzetti d’anima qua e là. Da sud prendo il disordine, mi piace e non lo so e non lo voglio combattere. Assomiglio al sole che accarezza le campagne di Fagnano nei pomeriggi estivi e sa bruciare anche se va calando, anche se si nasconde. Assomiglio al traffico di Cosenza e Catanzaro a cui si mescolano carretti di frutta e verdura, assomiglio un poco al mare e un poco al bosco; del mare ho la pretesa dell’orizzonte, del bosco le ombre e le radici contorte dei faggi. Poteva andare meglio, poteva andare peggio. Spesso vivo chiusa nel mio mondo tondo e senza spigoli e giro al tornio ricordi e sogni nuovi.

La mia barca- mare calmo

Appartengo alle persone che mi scelgono, si prendono cura delle mie lune, delle mie nuvole e dei miei grovigli.

A me appartengono i cuori storti, le contraddizioni, le indecisioni e i silenzi di chi vive con me, ma anche i cieli, striati di nuvole, lontani da questo mio mondo piccolo. La mia geografia dell’anima è fatta di città lontane, mare, boschi e posti che aspetto di vedere un giorno o l’altro, perché non ci sono stata mai o è passato troppo tempo dall’ultima volta.

Per esempio? Gerace, Joggi, Parigi, Atene, Catania, le Eolie, Fagnano, Catanzaro, Cosenza, Kaulonia, Reggio Calabria, la Valle dei Templi, Bova.

Nel mio cuore le latitudini si aggrovigliano, ma la barca non si è mossa dal porto, per oggi sono stata mare calmo.


Calabria Contatto è un’Associazione no-profit. Ogni giorno selezioniamo le migliori news e le proponiamo ai nostri lettori in forma totalmente gratuita. Le nostre pagine sono una vetrina a disposizione di chiunque voglia promuovere la cultura, la storia, le tradizioni e le eccellenze di questa splendida ma sottovalutata regione. È un lavoro quotidiano che svolgiamo con passione e dedizione da diversi anni. Se pensi che tutto questo sia utile, se credi che la Calabria abbia bisogno di esser valorizzata, riconosciuta ed apprezzata, aiutaci sostenendo il nostro progetto. Un piccolo contributo manterrà gratuito il nostro sito web e darà voce alla Calabria.

Condividi.

I commenti sono chiusi.