Radices

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Primo Posto – Concorso Letterario 2019

 

 

Se perdessi la rotta seguirei il profumo di Morgana.
Ingannerebbe lo sguardo ma non la carne, avvolta nel mistero del re che nel Busento riposa;
intrisa dall’inchiostro fulgido di menti condannate al rogo,
vittime sacrificali sull’altare dell’oscurantismo.
Sulla strada che costeggia il mare,
mi farei guidare dall’odore del mosto maturo;
dalle mani nodose di una donna che impasta la vita.
E quell’unica colonna, sopravvissuta a secoli di tramonti,
mi farà da bussola, verso la dimora che di tanti fu e di molti sarà.
Si vestirà di stoffe caleidoscopiche, come le sfumature dell’alba che accoglie.
Di una sola tinta sarà la parete su cui si scrive la storia,
che dalle radici nasce
e verso il cielo infinitamente,
si apre.

Opera in finale

Condividi.

Autore

I commenti sono chiusi.

X